Quanto navigano gli italiani? Quali sono le zone con il maggior traffico? Quali sono le province più coperte? TIM ha lanciato un sito web interattivo, rete.gruppotim.it, per raccontare in modo chiaro e facile come funziona e come viene usata in ogni angolo d’Italia la sua rete. Una rete fatta da oltre 16 milioni di chilometri di fibra attualmente posati sul territorio nazionale, grazie alla quale 19 milioni di famiglie italiane (circa il 78% della popolazione totale) possono usufruire di collegamenti a banda ultralarga. Tre anni fa la percentuale era solo del 28%.

I dati del sito si possono scaricare in formato Excel oppure in PDF, raggruppati in un comodo Netbook, tuttavia rete.gruppotim.it è pensato per la fruizione da web, con una mappa interattiva che fornisce sia le classifiche di uso e di connettività sia i dettagli ragione per regione e capoluogo per capoluogo.

È possibile così verificare la copertura adsl, fibra, 4G e 4G plus e i volumi di traffico internet da rete fissa, con una chiave di  lettura temporale degli ultimi quattro anni, con i dati che sono aggiornati a fine 2017.

Tra i dati più interessanti quelli legati alla copertura: a livello regionale la rete TIM supera l’80% di copertura 7 regioni, e sul podio ci sono Sicilia, Puglia e Liguria. A livello provinciale spiccano invece Milano, Bari, Napoli e Prato che superano il 93%.

TIM nella note evidenzia anche che “Nello stesso periodo la copertura nazionale LTE (4G e 4G Plus) è pari al 98% del territorio, con 7.257 comuni già raggiunti dalla banda ultralarga mobile. Superano il 95% di comuni coperti da LTE 6 regioni con in testa Marche, Emilia Romagna e Trentino Alto Adige, mentre a livello provinciale guidano la classifica per numero di Comuni coperti da LTE le province di Torino, Bergamo e Cuneo che superano quota 200.”

Sono però i dati del consumo a stupire: di solito si parla di regioni del Sud poco informatizzate e con un basso utilizzo di internet, ma dai dati TIM emerge il contrario: nella top-ten delle province che generano più traffico il podio è occupato da Napoli, Crotone e Palermo, seguite da Prato, Siracusa, Brindisi, Reggio Calabria, Foggia, Catania e Taranto. 

impermeabile singolo Bluetooth ear wireless in Auricolari Jamiewin Cuffie

Napoli è la prima citta italiana per dimensione del nucleo familiare (2,8 componenti per famiglia) ed è anche la prima in termini di consumo medio mensile di banda (110 gigabyte/mese).

Tornando al dato globale solo nel corso dell’ultimo anno gli utenti della rete TIM hanno generato su rete fissa un volume di traffico dati di oltre 7 miliardi di gigabyte. In un anno il consumo medio di banda mensile per linea fissa è passato da 66,1 gigabyte/mese a 82,9 gigabyte/mese, segnando un incremento del 25% rispetto all’anno precedente.